Logo
5 è il numero perfetto
12 Ago 2019

5 è il numero perfetto

Post by Maurizio

Se la vita è un continuo cambiamento, la storia di questa ottima graphic novel ne è un significativo esempio.

 

Trama

 

5 numero perfetto

Le vicende si svolgono nel 1972 a Napoli, una Napoli insolita però, spesso buia e piovosa, cupa come l’animo del protagonista, Peppino Lo Cicero, vecchio sicario ormai “in pensione”.

Nello spento presente, tra la nostalgia dei tempi andati e i ricordi dell’amata moglie, l’unico conforto è il figlio Nino, orgoglio di papà, anch’egli cresciuto secondo i dettami della guapparia.

Ma nel corso di una missione omicida, Nino cade in una trappola e perde la vita.

La morte del figlio chiede vendetta e segna per Peppino l’inizio di una nuova vita, “comme ‘e patate quanno invecchiano, che non servono più ma ‘ncopp ‘a scorza ci crescono i germogli”.

È il momento di impugnare nuovamente le armi e di tornare nell’arena come una volta.
La sua mano, seppur tremante, è ancora implacabile e miete le prime vittime ma, dopo l’ebbrezza iniziale, il suo animo vacilla.

 

Stanco e confuso, alla resa dei conti Peppino capisce definitivamente di non appartenere più a quel mondo insanguinato, da cui decide di fuggire per dimenticare, e per rinascere.

Sì, perché Peppino Lo Cicero non è l’epico malavitoso tanto caro al cinema americano, ma un anti-eroe, un uomo piccolo (i “ciciri“, in vari dialetti, sono i ceci. Nomen omen?), solo, descritto nella sua quotidianità.
Una storia noir molto umana (raccontata in napoletano), in cui il conflitto più importante è quello interiore, anche se a far più rumore sono i colpi di pistola.

 

Stile

 

Nella raffigurazione di questa storia, il lavoro compiuto da Igort sulle immagini è sorprendente.

5 numero perfetto frame

Quello che subito risalta agli occhi è l’uso originale del blu come colore “totale“, cioè scuro per le atmosfere notturne e chiaro come luce diurna.

Il tratto è molto stilizzato e, rispetto alla comune impaginazione dei fumetti, si contano numerose invenzioni grafiche, come ad es. l’uso degli spazi vuoti tra le vignette o i differenti formati delle stesse.

Forse a queste libertà hanno contribuito le tante collaborazioni di Igort in giro per il mondo, o la lunga gestazione dell’opera, costata al suo autore quasi dieci anni di lavoro (dal 1994 al 2002).

Una fatica ripagata con pieno merito da numerosi riconoscimenti, tra cui quello del 2003 per il miglior libro a fumetti dell’anno.

 

Film

 

5 numero perfetto film

Nelle sale, a breve, è in uscita la trasposizione cinematografica, diretta dallo stesso Igort, con un ottimo cast che darà vita ai vari personaggi del fumetto: Toni Servillo (nel ruolo del protagonista Peppino Lo Cicero), Valeria Golino (è Rita, l’amante di sempre) e Carlo Buccirosso (nei panni di Totò ‘O Macellaio, il complice di una vita).

Si può quindi sapere dal fumetto o dal film perchè “5 è il numero perfetto”, sarebbe un vero delitto non scoprirlo…

 

 

 

 

 

 

Tags: , , , , ,

0 Comments

Leave a Comment

Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali per formulare commenti relativi ai contenuti di questo blog *